Cercepiccola ricorda il fondatore delle Oblate Mater Orphanorum

Cercepiccola ricorda il fondatore delle Oblate Mater Orphanorum. Partecipano alla cerimonia il Prefetto Pagano e l’Arcivescovo Bregantini

L’appuntamento è fissato per sabato 26 luglio, alle ore 18.00, in largo Casa Santa Maria a Cercepiccola.

Saranno presenti, tra gli altri, il Prefetto di Campobasso, la dottoressa Pagano, e l’Arcivescovo Monsignor Giancarlo Bregatini.

Si tratta della prima strada intitolata a Padre Giovanni Antonio Rocco, fondatore delle Oblate Mater Orphanorum, dopo la sua morte avvenuta pochi anni fa.

Nativo di Cercemaggiore, Padre Rocco ebbe l’illuminata intuizione di fondare un nuovo Ordine, opportunamente approvato dalla Santa Sede, che, dal dopoguerra ad oggi, ha aperto una serie di istituti in Italia, in Africa e nell’America latina con la missione di accogliere orfani e bambini maltrattati.

Padre Rocco fondò, proprio il 26 luglio del 1958, a Cercepiccola uno degli istituti per accogliere bambini e ragazzi con particolari problemi familiari: la Casa Santa Maria dell’Opera Mather Orphanorum.

“Il Comune di Cercepiccola –ha detto il Sindaco Michele Simile– ha inteso dedicare una strada a questo illustre molisano che ha saputo creare, nelle zone più difficili e problematiche del mondo, opere e istituti che hanno accolto negli anni migliaia di giovani dando loro ricovero, educazione e assistenza medica, religiosa e culturale”.

Dopo avere scoperto la targa con l’intitolazione della strada  alle ore 18.30 verrà  commemorato il cinquantenario della posa della prima pietra della Casa Santa Maria di Cercepiccola, nella piazzetta antistante l’Istituto.

Quindi sarà celebrata una solenne Messa, officiata da Monsignor Giancarlo Bregantini.

A testimonianza del fatto che l’opera di Padre Rocco continua nel tempo, alla fine della messa, alle ore 19.15, verrà inaugurata la nuova Casa di Tipo Familiare, gestita sempre dalle Oblate della Mater Orphanorum, che accoglierà, in linea con la nuova normativa nazionale e regionale, minori fino a 12 anni con particolari problematiche che ne hanno determinato l’allontanamento dalla famiglia.

Saranno presenti per l’occasione le massime istituzioni regionali, i Sindaci dei Paesi limitrofi e l’Assessore alle Politiche sociali della Regione Molise Angela Fusco Perrella.

Alle cerimonie saranno presenti i tanti ospiti, ormai diventati adulti, che in questi anni sono stati accolti e cresciuti nella Casa Santa Maria di Cercepiccola.